Quanto costano i costumi per prima infanzia? Info prodotti e prezzi

Quanto è divertente acquistare i costumi da bagno ai bambini? Mini slip dai tessuti più stravaganti e colorati, scorti nelle vetrine dei negozi prima infanzia, sembrano essere destinati a bambolotti. Tutti, li compreremmo tutti. In realtà, però, andando oltre l’apparenza, trovare il costumino più idoneo, può non essere semplice, soprattutto se si desidera acquistare articoli alla moda e di qualità ma che presentino costi esosi. Vi forniamo a tal proposito, qualche suggerimento guida, pre-acquisto.

Costumi mare per bambini: come stabilire quello più adatto

Dato che un costume da bagno non comodo può rovinare una bella giornata a mare, oltre a significare di aver speso dei soldi in modo vano, prima dell’acquisto è raccomandabile prestare attenzione a:

praticità: un costume per bambini è comodo se permette al piccolo di muoversi con libertà, se gli elastici non legano troppo e se il tessuto è cedevole e confortevole;

tessuto: deve essere adatto per tutti i tipi di pelle, soprattutto quelle delicate, non deve scolorire al sole o con la salsedine, e si deve asciugare velocemente; i migliori tessuti sembrerebbero essere l’elastan e la microfibra, perché sono molto sottili e l’asciugatura tende ad essere più rapida;

taglia: deve essere quella precisa, non più grande o più piccola. Una taglia più grande infatti causerebbe imbarazzo, una più piccola o comunque stretta, potrebbe generare irritazione sull’epidermide del bambino;

look: il bambino è quello che vestirà il costumino, quindi se non è proprio piccolo, e ha già le sue preferenze in merito a disegni e colori preferiti, è raccomandabile coinvolgerlo nella scelta;

costo: in commercio ci sono costumi da bagno per bambini dai prezzi eterogenei, ma non bisogna mai trascurare il fattore crescita; i bambini crescono velocemente dunque il costumino durerà una stagione, o al più una seconda (ma capita raramente).

Costumi impermeabili e contenitivi

Un ragionamento diverso invece va affrontato per i costumi per bambini impermeabili ed anche quelli contenitivi. Entrambi sono sicuramente adatti per i neonati o per i bambini molto piccoli che ancora non riescono a trattenere pipì e pupù. Sono previsti in varie taglie e a, seconda delle necessità, si possono recuperare sia i modelli usa e getta che quelli lavabili.

Nello specifico:

i costumi contenitivi per bimbi sono dei costumi da mare ma in stoffa; sono modelli traspiranti che presentano al loro interno una retina in grado di frenare le feci ma non la pipì in quanto non provvisti di patine assorbenti. In più sono lavabili quindi riutilizzabili.

I costumi impermeabili invece sono dei pannolini, impermeabili, indicati per il mare e capaci di assorbire tutti i bisogni dei piccoli. Chiaramente dovranno essere cambiati frequentemente. Non si presentano di certo come una soluzione amica dell’ambiente.

Dove acquistare le diverse tipologie di costumini da mare

I costumi da bagno per neonati e bambini, in stoffa, si possono comprare nei negozi di vestiario, in modo classico; mentre quelli usa e getta e quelli contenitivi possono essere recuperati nei negozi specializzati. Anche on line è possibile comperare delle scorte.

Abbiamo pensato comunque di organizzare una lista di marche, riscontrate come utili e dai modelli veramente sfiziosi, da suggerirvi. Navigando sui loro portali potrete scegliere le fantasie e il modello (più vicino ai vostri gusti; vi sono modelli interi, a due pezzi, a boxer, a slip, a pantaloncino e tanto altro. Non vi è che l’imbarazzo della scelta:

kiabi.com (costumini incredibilmente fashion);

mukako.com (tanti tipi di costumi dalla qualità discreta);

ovs.it (dai modelli alla moda e con prezzi veramente contenuti);

petit-bateau.it (sono modelli di qualità e molto confortevoli);

okaidi.it (presenta una collezione vasta e con alcuni modelli dallo stile marinaresco imperdibili);

fantaztico.com (non si caratterizza per la quantità , ma sono articoli di alta qualità);

zara.com (molto economici e comunque modaioli);

calzedonia.com (si tratta di modelli colorati e con numerose fantasie. Conveniente il rapporto qualità –prezzo).

La praticità prima del look

Di collezioni da prendere in considerazione ve ne sarebbero tantissime altre; abbiamo soltanto cercato di offrirvi degli spunti tra i quali barcamenarvi per non procedere senza alcuna idea o orientamento. Anche soltanto vedere determinati articoli, molti dei quali indossati da bambini modelli, può fornire una idea sulla tipologia può adatta ai destinatari degli acquisti da mare.

Sull’acquisto inciderà molto il vostro personale gusto ma anche le esigenze specifiche del bambino; è inutile insistere per esempio con modelli molto simpatici alla vista ma che appena indossati creano disagio. Se al bimbo, il modello non piace per un qualunque motivo, meglio optare per altro. Vi ritrovereste, in caso contrario, a rincorrerlo per tutta l’estate, al fine di farglielo indossare, senza magari riuscirvi o soltanto per poco tempo. I bimbi, in generale, vogliono sentirsi comodi, ma a mare ancor più, per potersi dedicare al divertimento da spiaggia senza restrizioni di alcun tipo, neppure quelle presentate da elastici troppo stretti o decorazioni applicate sui tessuti. Assecondiamoli dunque, così che possa essere un’estate, piacevole e pratica, per tutti; adulti e non!

Livia Carandente è una giornalista napoletana. Laureata in Comunicazione, ha collaborato con diverse testate, cartacee e televisive, e diretto dei magazine. E’ autrice e conduttrice del format televisivo “Le vie del Cuore”, dedicato a storie di fede. E’ autrice del romanzo “Quanti figli hai?”, edito da Tau. Insegna “Psicologia della Comunicazione attraverso i simboli” . Scrive di moda. È moglie e mamma.

Back to top
menu
Abbigliamento Prima Infanzia