Accessori bambina prima infanzia: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Braccialetti dorati, anellini con pietre, fermacapelli luccicanti; comincia il periodo, forse senza fine, della vanità. Quante volte si specchiano in una giornata le nostre bimbette? Hanno da poco lasciato i loro animaletti di peluche e si interessano a trucchi e gingilli di ogni specie. Ma sono piccole! Si, lo sono; ma emulano, in modo naturale, le loro figure di riferimento adulte. E cercano di imitarne comportamenti e abitudini. Non hanno quindi smesso di giocare, hanno solo cambiato gioco. E questo della emulazione è costante. Non hanno bisogno di sedersi al tavolo o di prendere uno scatolone per calarcisi, semplicemente si imbellettano e, di tanto in tanto, se ne ricordano quindi si ammirano.

Accessori per i capelli

E’ divertente vederle alle prese con le loro, anche bizzarre, acconciature e scorgere gli abbinamenti cromatici, talvolta improbabili, attuati. Chiedono continuamente di fare shopping e vorrebbero comperare qualunque oggetto sia, anche solo lontanamente luccicante, e ancora: tutti i tipi di fermacapelli, mollettine con decorazioni, collane originali, cinture e borsette variopinte.

Insomma ci tengono all’erta sullo stile del momento e , molte volte, lo riproducono con un pizzico di originalità in più. Perché vietarglielo? Anzi, cogliamo l’occasione per uno shopping, ovviamente sano e misurato, per donare loro degli out-fit sfruttabili, da tirar fuori all’evenienza giusta.

Iniziamo dai frontini e dai fermacapelli. Di modelli, in commercio, ve ne sono innumerevoli quindi la scelta della tinta o dell’ornamento più gradevole non sarà di certo un motivo di capriccio ma piuttosto di semplice risolvimento;  ma prima di procede alle compere, guidate dal gusto, assicuratevi che siano lavabili o quantomeno facilmente pulibili; alcuni accessori da capelli infatti, sebbene incantevoli, presentano una serie di applicazioni incastonate tra loro, di difficile pulitura. Accumulano polvere, di difficile aspirazione. E si anneriscono, col tempo. Meglio qualche fronzolo in meno ma dalla più semplice pulizia.

Guanti e sciarpe

Altra regola da ricercare: il comfort. Quanti cerchietti, fermacapelli ma anche borsette, guanti e sciarpette, sono realmente comodi da indossare? E quanto sono funzionali? Guardarli, innamorarsene per poi non riuscire ad adoperarli non è proprio un criterio di acquisto saggio. Interessiamoci allora ai tessuti per quanto concerne cose da indossare che dovrebbero riscaldare o coprire il corpo; verifichiamo la morbidezza dei tessuti, e la capacità di riscaldare. Mentre per gli accessori inerenti i capelli è buona norma assicurarsi che i dentini presenti all’interno del cerchietto non siano particolarmente appuntiti rischiando emicrania post utilizzo. Idem per i fermacapelli.  Devono essere comodi e leggeri. Non possono essere indossati per bellezza e poi suscitare pesantezza sul capo. Pesiamo (alla buona) l’oggetto che stiamo per acquistare. Se già, tenendolo in mano per qualche secondo, appare poco leggero, evitiamo questa compera azzardata.

Zaini e borse

Altro capitolo a parte meritano gli zainetti e borsette a tracolla, che le bimbe amano sfoggiare. Dai modelli fluo a quelli del tutto ricoperti di immagini richiamanti personaggi di cartoni animati o telefilm, preferiti. Il piccolo bagaglio delle bimbe tende a presentarsi come un must, una moda del periodo.  Si tratta di accessori che completano il loro look, e perlopiù non manifestano grandi garanzie in termini di durevolezza o qualità. Ma sono il motivo di confronto tra amichette o cugine.

Zaini da scuola

Quale scegliere invece tra quelli per la scuola? Quale zainetto sembra essere più indicato a contenere l’occorrente scolastico? Preferiate il nylon antispruzzo tra i materiali in commercio. Lo zaino, al di là della stravaganza o dei colori fashion, deve poter garantire prestazioni resistenti ad uno strattone ma anche all’usura e deve essere in grado di proteggere gli oggetti quotidiani dalle intemperie e dalle piogge frequenti. Meglio puntare sui modelli spaziosi e con tasche multiuso, in grado di custodire facilmente l’ombrello, la bottiglietta d’acqua, i libri e il porta-pastelli.Si anche al design attraente; le bimbe non vorranno rinunciarvi ma anche voi non potrete transiger sulla necessità di un trasporto confortevole e che permetta alla piccola di regolare, in modo adeguato, la lunghezza giusta per una totale aderenza.

Collant

Ma tra gli accessori prediletti, quello forse che più amano anche le mamme, sono i collant.  Eleganti e ricamati, audaci e maculati, sfiziosi e rigati. Quanti ne esisteranno? Tutti meravigliosi. Di questi, ad esempio, è bene rifornirsi, in modo grasso. I collant servono sempre, e in tutte le versioni. Si smagliano, anche solo a causa di una caduta, dunque un secondo paio va comunque sempre tenuto in borsa. Allora perché non divertirsi acquistandone di ogni sorta? Obbligatori quelli con i fiocchetti, adoperabili quando magari il look è più, per così dire, basilare; il tocco di eleganza del fiocchetto posto sulla parte laterale dei collant ribalta completamente lo stile del look e lo impreziosisce senza dover aggiungere null’altro. Al più, se proprio si vuol essere chic, si può richiamare quel particolare nastrino ad un fermacapelli in linea o un cerchietto addirittura. Alcune aziende prevedono dei coordinati calze e fermacapelli ma anche calze, guanti e sciarpe. Fantastiche!

Livia Carandente è una giornalista napoletana. Laureata in Comunicazione, ha collaborato con diverse testate, cartacee e televisive, e diretto dei magazine. E’ autrice e conduttrice del format televisivo “Le vie del Cuore”, dedicato a storie di fede. E’ autrice del romanzo “Quanti figli hai?”, edito da Tau. Insegna “Psicologia della Comunicazione attraverso i simboli” . Scrive di moda. È moglie e mamma.

Back to top
menu
Abbigliamento Prima Infanzia